Saint Barthelemy Saint Barthelemy

Saint Barthelemy

L’isola dei narcisi e degli esteti


Saint-Barthélemy, isola caraibica di lingua francese conosciuta solitamente come Saint Barts, è famosa per le spiagge bianche e i negozi firmati. Nella capitale Gustavia, circondata da un porto pieno di yacht, si trovano ristoranti di lusso e luoghi di interesse storico come la Wall House, le cui collezioni ricordano il periodo della colonizzazione svedese. Situato in posizione dominante sulla città, il Fort Karl risale al XVII secolo e si affaccia sulla nota spiaggia di Shell.

E' l’isola dei narcisi e degli esteti: è Saint Barth, una delle mete più esclusive dei Caraibi, diventata, negli anni, il ritrovo di famiglie del calibro dei Rockfeller, dei Ford e dei Rothschild. Il motivo di tanto successo presso il jet set internazionale non è difficile da intuire. Spiagge di sabbia bianchissima circondate da barriere coralline, ville sontuose immerse nella lussureggiante vegetazione di verdi colline che degradano verso il mare, panorami spettacolari e una vita notturna tutt’altro che noiosa fanno di Saint Barth un paradiso delle vacanze. Questa piccola isola delle Antille Francesi di appena venticinque chilometri quadrati, a forma di boomerang e circondata da svariati isolotti minori disabitati, Dal 2007 è una Collettività d’Oltremare della Francia che ne ha rivendicato la proprietà fin dal 1648.  L’eredità francese, d’altro canto, è evidente nell’ambito della ristorazione, dove, nel centinaio di ristoranti sparsi sull’isola, regna sovrana la cucina d’Oltremanica, accanto a quella creola a base di pesce e legumi. Saint Barth gode, inoltre, di una posizione strategica per partire alla scoperta di tutte le altre isole dei Caraibi: si trova a sud-est di Saint Martin e a sud-ovest di Saint Kitts e Nevis e di Sint Eustatius.

Saint Barth è l’isola ideale per praticare i principali sport acquatici come il diving che qui è particolarmente apprezzato. Basta un semplice boccaglio o un paio di bombole, infatti, per godere dello straordinario spettacolo offerto dal fondale marino e dalla barriera corallina che circonda l’isola. Saint Barth è diventata una meta molto gettonata anche dagli amanti della pesca d’altura che qui hanno la possibilità di sfidare tonni, barracuda, marlin blu e bianchi. L’isola è particolarmente adatta anche agli amanti del windsurf e della vela che possono fermarsi nelle spiagge più nascoste e meno accessibili.